Tutte le notizie in breve

La riforma sanitaria voluta dal presidente statunitense Donald Trump priverebbe di un'assicurazione 23 milioni di persone entro il 2026.

KEYSTONE/AP/ANDREW HARNIK

(sda-ats)

La riforma sanitaria che smantella in gran parte quella attuata da Barack Obama (chiamata Obamacare), approvata a stento alla Camera statunitense, aumenterebbe il numero delle persone senza assicurazioni di 14 milioni il prossimo anno e di 23 milioni entro il 2026.

È la stima dell'ufficio bilancio (bipartisan) del Congresso, che fornisce così nuove armi ai democratici in vista del passaggio al Senato, dove anche molti repubblicani sembrano intenzionati ad una correzione di rotta.

Il numero di coloro che resterebbero privi dell'assicurazione sanitaria è leggermente inferiore a quello previsto per la prima versione della legge, poi naufragata per la mancanza della maggioranza dei voti.

Il deficit federale sarebbe ridotto di 119 miliardi di dollari (grosso modo la medesima somma in franchi) in dieci anni, rispetto ai 150 miliardi stimati per la bozza iniziale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve