Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte suprema Usa è apparsa divisa ieri su un ricorso che potrebbe rivoluzionare il mondo del lavoro negli Stati Uniti, interessando milioni di impiegati: quello di un gruppo di docenti che contesta l'obbligo di finanziare il sindacato anche se non si è iscritti.

Il sistema, adottato da una ventina di Stati americani, è stato riconosciuto legittimo da una sentenza della corte suprema risalente al 1977 ed è stato confermato costantemente dalla giurisprudenza negli anni successivi, sulla base del fatto che i sindacati negoziano contratti collettivi per conto di tutti i lavoratori, non solo di quelli iscritti.

Il sindacato dei dipendenti pubblici sostiene che tali contributi economici sono essenziali per la sua attività e che tutti i ricorsi nascono dagli sforzi conservatori di indebolire la sua forza.

Un rovesciamento del sistema vigente infliggerebbe un duro colpo ad un sindacato in caduta libera negli Usa dalla fine degli anni Cinquanta. I settori più sindacalizzati restano l'educazione, la polizia e i pompieri, intorno al 35%, mentre il resto si ferma all'11%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS