I cubani poco 'fedeli' a Fidel Castro, preferiscono Barack Obama. Secondo un sondaggio commissionato dal Washington Post il consenso nei confronti del presidente americano è alle stelle, con un 80% favorevole, contro il 47% di Raul Castro e il 44% di Fidel Castro.

Il sondaggio, il primo da quando è iniziata la distensione tra l'Avana e Washington, è stato condotto senza il consenso del governo cubano ed è la prima indagine indipendente negli ultimi 50 anni. Secondo il sondaggio, solo un 17% ha un'opinione negativa di Obama, lo stesso non si può dire invece dei fratelli Castro: il 48% disapprova Raul e l'indice di negatività sale per Fidel, con un 50%.

Il 97%, inoltre, appoggia gli sforzi del paese per ristabilire in pieno i rapporti diplomatici con gli Stati Uniti e quasi la totale maggioranza, il 96%, sostiene che Washington dovrebbe mettere fine all'embargo. Obama e Raul Castro avranno uno storico faccia faccia questa settimana al vertice delle Americhe che si svolgerà a Panama da domani.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.