Navigation

Usa: decreto Obama, gratis pillola del 'giorno dopo'

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2011 - 20:51
(Keystone-ATS)

Le assicurazioni mediche americane dovranno offrire gratis alle proprie assistite le pillole contraccettive, comprese quelle cosiddette "del giorno dopo". Lo ha stabilito l'amministrazione Obama con una decisione storica a favore dei gruppi che appoggiano la pianificazione familiare e che rappresenta una dura sconfitta per le organizzazioni ultra-conservatrici e religiose.

Le nuove regole sono state emesse dal Health and Human Services Department. Al termine di uno studio commissionato dal governo, tutti i prodotti farmaceutici che tutelano il controllo delle nascite, compresa la 'pillola del giorno dopò, saranno aggiunti nella lista delle medicine preventive, e quindi gratuiti.

"Queste nuove regole - commenta il ministro della Salute, Kathleen Sebelius - sono basate sulla scienza e sulla letteratura medica esistente e aiuteranno le donne ad avere assicurato gratuitamente ogni trattamento medico di cui hanno bisogno".

Sin tratta di una vittoria di organizzazioni come l'American Congress of Obstetrician and Gynecologist and Planned Parenthoow, da anni impegnati su questo fronte. "Eliminare i costi per seguire questo tipo di cure - commenta il senatore democratico Tom Harkin - vuol dire migliorare la salute di milioni di donne". Nel decreto, il ministero ha comunque permesso alle compagnie assicuratrici di ispirazione religiosa di escludere dalle proprie polizze la copertura per questi contraccettivi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?