Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ore di ansia in Nord Dakota, Stato Usa al confine col Canada, dove un treno che trasportava petrolio è deragliato prendendo fuoco e creando una enorme nube tossica.

L'incidente non ha provocato feriti, ma per precauzione parte della vicina cittadina di Casselton, poco più di duemila abitanti, è stata evacuata, con le famiglie che hanno trovato riparo in un rifugio allestito a una quarantina di chilometri di distanza.

Si teme infatti che i venti possano spingere la densa nube nera verso il centro abitato, con gravi rischi per la salute. Da una prima ricostruzione il treno, composto da un centinaio di vagoni, è deragliato dopo essersi scontrato con un altro convoglio che trasportava cereali, a sua volta deragliato forse a causa del ghiaccio. A prendere fuoco è stata una decina di carrozze e le immagini tv mostrano una enorme colonna di fumo che si leva dai campi imbiancati dalla neve.

L'incidente, che fortunatamente per il momento non ha avuto conseguenze gravi, rimanda alla terribile esplosione di un treno carico di petrolio avvenuta l'estate scorsa in Quebec, Canada, e che ha distrutto un'intera cittadina provocando 47 morti. Inevitabile il riaccendersi delle polemiche sulla sicurezza del trasporto del greggio sulla ferrovia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS