Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte Suprema americana torna a occuparsi di aborto per la prima volta dal 2007. Ha deciso infatti di pronunciarsi sulla legge in Texas che taglia il numero delle cliniche dove è possibile interrompere la gravidanza, portandole dalle oltre 40 di adesso a 10.

Secondo gli osservatori si tratta di un caso che potrebbe portare a una revisione dei principi costituzionali che regolano il diritto all'aborto. E che quindi potrebbe coinvolgere milioni di persone.

La decisione del massimo organo giurisdizionale negli Stati Uniti arriva in piena campagna elettorale e a meno di tre mesi dalle primarie per le presidenziali del 2016, rischiando così di fare del tema dell'aborto un terreno di scontro tra i candidati repubblicani e democratici alla Casa Bianca.

Il diritto all'aborto è stato introdotto in America dalla storica sentenza della Corte Suprema sul caso "Roe v.Wade" del 1973, giunta dopo una battaglia sul tema durata oltre un decennio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS