Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Usa: disoccupazione cala ai minimi dal 1969

L'"Azienda America" gode di buona salute.

KEYSTONE/AP/KEITH SRAKOCIC

(sda-ats)

Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti cala ai minimi dal 1969, al 3,7%, mostrando la forza della ripresa americana in corso e rafforzando le attese per ulteriori rialzi graduali dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Esulta il presidente Donald Trump, che legge nel calo il successo delle sue politiche e intravede la possibilità di un'ulteriore flessione della disoccupazione. Wall Street è invece fredda: dopo un avvio debole i listini americani ripiegano in deciso ribasso, complice il nuovo balzo dei rendimenti sui Treasury e l'ondata di vendite sui tecnologici.

Una nota positiva arriva anche dai salari, in aumento del 2,8%. Stabile al 62,7% il tasso di partecipazione alla forza lavoro. La disoccupazione è scesa al 3,7% dal 3,9% di agosto, crollando ai minimi dal 1969: allora l'economia americana era trainata dall'industria manifatturiera con un terzo dei posti nel settore, alla Casa Bianca c'era Richard Nixon, l'uomo era da poco sbarcato sulla Luna e c'era la guerra in Vietnam.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.