Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un curatore del Kunsthaus di Zurigo e un mercante d'arte, entrambi di nazionalità svizzera, sono invischiati in un caso di quadri falsi negli Stati Uniti assieme ad altri commercianti. Le opere in questione sarebbero state spacciate come tele del celebre pittore americano Mark Rothko.

Il miliardario e magnate dei casinò Frank Fertitta III, di Las Vegas, ha sporto denuncia nei loro confronti questa settimana presso un tribunale di New York. Chiede un risarcimento danni di 7,6 milioni di franchi (8,6 milioni di dollari). L'informazione è stata diffusa dal quotidiano romando "Le Matin", che ha citato diversi media americani.

Il curatore svizzero, di formazione storico dell'arte, è accusato di aver certificato il quadro come autentico senza aver verificato con esattezza la sua origine. Secondo la denuncia, di cui l'ats possiede una copia, l'esperto avrebbe dovuto sapere che numerosi elementi materiali ne mettevano in dubbio l'autenticità.

Il curatore ha tuttavia scritto all'acquirente: "Confermo che quest'opera è stata sottoposta al team di specialisti. Tutto è perfettamente in regola, altrimenti non me ne sarei occupato. Mi faccio garante in qualità di esperto di Rothko."

SDA-ATS