Navigation

Usa: ex modella accusa Trump 23 anni dopo, 'mi molestò'

Una nuova accusa di molestie pesa sul presidente americano Donald Trump. KEYSTONE/EPA/Yuri Gripas / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2020 - 13:23
(Keystone-ATS)

Nuova accusa di molestia sessuale contro Donald Trump. A lanciarla, a 23 anni dal presunto episodio, è l'ex modella Amy Dorris, citata dal Guardian, che in un'intervista sostiene di aver dovuto subire un bacio con "la lingua in gola" dall'attuale presidente americano.

I fatti si sarebbero svolti durante gli Us Open di tennis del 1997: in quell'occasione erano entrambi ospiti di un box riservato a spettatori vip. Dorris, che oggi vive in Florida, afferma di essersi sentita allora "disgustata e violata".

"Mi infilò la lingua in gola e io lo spinsi via", ma lui continuo "a stringermi sempre più stretta ed allungare le sue mani ovunque, toccando il mio sedere, il mio seno, la mia schiena, qualsiasi cosa", si legge nell'intervista della donna.

Accuse che peraltro Trump smentisce categoricamente attraverso i suoi avvocati - riporta lo stesso Guardian - negando di aver mai assaltato sessualmente l'ex modella o di essersi mai comportato con lei in modo inappropriato.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.