Navigation

Usa: Fcc vieta sussidi federali per Huawei e Zte

Niente sussidi federali a Huawei e Zte KEYSTONE/AP/NG HAN GUAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2019 - 08:19
(Keystone-ATS)

Le società cinesi di tlc Huawei e Zte subiscono un altro colpo in Usa: la Federal Communications Commission (Fcc) le ha etichettate come "minaccia alla sicurezza nazionale" e le ha bandite dal programma dei sussidi federali.

La Fcc ha avviato anche un processo regolatorio che potrebbe costringere le aziende Usa a sostituire le attrezzature Huawei e Zte già acquistate: un'operazione che potrebbe costare 1,8 miliardi di dollari in due anni. La mossa, ha precisato, non è collegata ai negoziati commerciali.

La decisione contrasta però con la scelta dell'amministrazione Trump di allentare alcune restrizioni su Huawei, autorizzando alcune aziende americane a tornare a vendere prodotti alla società cinese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.