Navigation

Usa: figlio Reagan, papà con l'Alzheimer anche da presidente

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2011 - 19:57
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Ronald Reagan soffrì dei primi sintomi dell'Alzheimer mentre era ancora presidente degli Stati Uniti sebbene la demenza invalidante gli sia stata diagnosticata solo nel 1991, due anni dopo che ebbe lasciato la Casa Bianca. Lo ha sostenuto il figlio, Ron, presentando il suo libro di memorie "My Father at 100", che esce in coincidenza con l'imminente centesimo anniversario della nascita del padre, nato il 6 febbraio del 1911 e scomparso il 5 giugno 2004.
Ron, intervistato alla ABC, racconta che all'epoca era grande abbastanza per avere discussioni, anche vivaci, con il padre. Un giorno però si accorse che qualcosa non andava per il verso giusto: "Vidi che mentre parlava al telefono cercava disperatamente di leggere alcune carte che aveva davanti agli occhi. Ovviamente non era un sintomo chiaro che qualcosa non andasse bene, però ci feci caso. Sembrava - racconta Ron - che per un attimo avesse scordato che era il Presidente degli Stati Uniti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?