Navigation

Usa: FT, maggiori controlli Fed su banche contro rischi

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2010 - 17:40
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Controlli stringenti delle autorità americane su Wall Street. Obiettivo: individuare rischi emergenti. La Fed - riporta il "Financial Times" citando alcuni manager della maggiori banche americane - si mostra più dura e chiede alle istituzioni finanziarie più grandi maggiori dettagli sulle politiche adottate e sui rischi assunti, premendo affinché all'interno delle stesse banche vengano condotti 'stress test' più rigorosi.
"Ci stanno con il fiato sul collo. Ci chiedono maggiori dettagli e più informazioni" afferma un banchiere. La stretta sui controlli rientra negli sforzi delle autorità per ridurre i rischi di una nuova crisi finanziaria devastante come quella sperimentata. Le richieste più pressanti sembrano indicare come ormai le autorità ammettano che prima della crisi l'aumento dei profitti delle banche fosse spesso accoppiato con un aumento dei rischi nascosti.
I regolatori premono affinchè le istituzioni finanziarie adottino parametri più pessimisti negli stress test per misurare la capacità delle banche di rispondere a shock economici. "Il nuovo atteggiamento della Fed - aggiunge il Financial Times - è simile a quello più intrusivo adottato lo scorso anno dall'inglese Financial Service Authority".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.