Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - È appeso ai tribunali il via libera definitivo alla ripresa dei matrimoni omosessuali in California a partire dal 18 agosto alle 17:00 locali, come stabilito dal giudice federale di San Francisco Vaughn Walker.
Anche se un nuovo "no" viene dato per improbabile da numerosi esperti legali statunitensi, colpi di scena non sono da escludere nei prossimi giorni, al termine di un iter giuridico che potrebbe risultare complesso. Lo stesso Walker ha sospeso la sentenza fino a mercoledì proprio per permettere agli oppositori dei matrimoni omosex di rivolgersi a tribunali di grado più elevato, attraverso una procedura d'urgenza.
Charles Cooper, il legale dei fautori della Proposition 8, il referendum che ha abrogato le nozze gay e lesbiche poi giudicato incostituzionale da Walker, ha immediatamente presentato un ricorso in appello. L'avvocato è pronto, se necessario, a rivolgersi alla Corte Suprema, sempre con procedura d'urgenza, per ottenere una sospensione dei matrimoni in attesa che i tribunali Usa decidano sul merito, nei prossimi mesi, forse nei prossimi anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS