Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono già 3.300 i voli cancellati nel nordest degli Stati Uniti, dove è atteso nelle prossime ore l'arrivo di una tempesta dalle proporzioni storiche, ribattezzata 'Monster blizzard' dai media statunitensi.

Sull'area convergeranno due perturbazioni che potrebbero letteralmente seppellire sotto la neve intere cittadine, con venti simili a quelli di un uragano. I meteorologi temono che la tempesta possa superare di intensità la 'Great Blizzard' del 1978, quando si registrarono 51 morti.

Boston e New York le città dove si dovrebbero registrare i maggiori disagi. I residenti hanno fatto incetta di acqua e beni di prima necessità, e si registrano lunghe code ai distributori di benzina.

In Massachusetts le scuole rimarranno chiuse, e i dipendenti delle aziende sono stati invitati a lavorare da casa. A partire da mezzogiorno verrà bloccato il traffico stradale.

Disagi anche per i servizi ferroviari, che verranno bloccati nel corso della giornata.

In Connecticut è stata mobilitata la Guardia nazionale, che utilizzerà anche gli elicotteri Black Hawk per fronteggiare l'emergenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS