Navigation

Usa, inaccettabile offensiva Turchia, risposta Nato

Il capo del Pentagono Mark Esper (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/CAROLYN KASTER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2019 - 07:28
(Keystone-ATS)

Gli Stati Uniti chiederanno alla Nato la prossima settimana di prendere misure collettive e individuali, economiche e diplomatiche contro la Turchia.

Lo afferma il capo del Pentagono Mark Esper, definendo "inaccettabile" l'offensiva turca che ha anche minato la lotta all'Isis.

Le azioni "irresponsabili" della Turchia hanno minato il successo della missione multinazionale in Siria contro l'Isis, dichiara Esper.

"Il rischio per le forze americane nel nord est della Siria ha raggiunto un livello inaccettabile" aggiunge Esper, sottolineando che l'azione "unilaterale della Turchia non era necessaria ed è stata impulsiva".

Erdogan "si deve assumere la responsabilità delle conseguenze, comprese una rinascita dell'Isis, crimini di guerra o una crisi umanitaria".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.