L'influenza aviaria che ha sterminato già 49 milioni di volatili negli Usa quest'anno, può trasmettersi anche tramite vento. L'allarme sulla diffusione del virus H5N2, è contenuto nel nuovo rapporto del Ministero per l'agricoltura Usa.

L'indagine del "Servizio ispezioni sugli animali e sugli impianti" del ministero osserva che nonostante non sia stata identificata una unica fonte per i contagi, ci sono prove che le fonti siano multiple. Da un lato gli ispettori hanno osservato pratiche igieniche che lasciano a desiderare nelle fattorie Usa, come lo scambio di di strumenti e macchinari tra impianti con uccelli infetti e altri no.

"Ma ci sono altri modi di diffusione", rileva il rapporto. "Campioni di aria presi all'esterno di pollai contagiati con il virus hanno mostrato la presenza di particelle virali e dimostrato che il H5N2 può essere trasmesso via aria". Non solo:"una analisi preliminare ha evidenziato un legame tra la presenza di venti forti e di nuove infezioni nelle fattorie vicine cinque giorni dopo".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.