Navigation

Usa: Johnson & Johnson, 8 miliardi di danni per antipsicotico

Si preannuncia una giornata difficile per Johnson & Johnson, che secondo una giuria degli Usa dovrà pagare 8 miliardi di danni a un uomo (foto rappresentativa) KEYSTONE/EPA/JUSTIN LANE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2019 - 07:26
(Keystone-ATS)

Una giuria di Philadelphia, nehli Stati Uniti, ha ordinato a Johnson & Johnson di pagare 8 miliardi di dollari di danni a un uomo che ha usato il farmaco antipsicotico Risperdal da bambino: gli ha causato una ginecomastia, ovvero un ingrossamento delle mammelle.

Si tratta della sanzione più pesante finora imposta alla multinazionale farmaceutica Usa nelle oltre 13'000 azioni legali avanzate sul Risperdal.

Nelle cause, Johnson & Johnson è accusata di essere consapevole dei rischi ma non aver messo adeguatamente in guardia medici e pazienti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.