Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ascesa e la caduta del più grande spacciatore d'erba della storia di New York. La racconta il New York Times, dopo la condanna a 27 anni di carcere di Jimmy Cournoyer.

Canadese, 34 anni, aveva messo in piedi un'organizzazione che ha lasciato di stucco gli investigatori che gli stavano dietro fin dal 2007. Tanto da meritarsi il soprannome di 'Re della marjiuanà. Un'organizzazione che gli ha permesso di fare soldi a palate grazie ai quali se la spassava in California in case da sogno, guidando auto di lusso, frequentando modelle e feste dei divi di Hollywood: anche quelle di Leonardo di Caprio a Ibiza.

Tanti i protagonisti che avevano dato vita all'organizzazione. La marjiuana veniva coltivata in Canada senza terra, alimentando le piantine direttamente con l'acqua. L'erba, dai campi e dalle fattorie della British Columbia, arrivava a Montreal, nel Quebec, trasportata in camion organizzati dalla nota gang degli Hells Angels. Poi poteva essere avviata negli Usa attraverso la riserva indiana di St.Regis Mohawk, con i nativi che la trasportavano su piccole barche (in inverno su motoslitte) lungo il corso del St.Lawerence River, il fiume San Lorenzo al confine tra il Canada a lo Stato di New York. Ed era propria la Grande Mela la principale destinazione della marjiuana. I proventi del traffico venivano quindi spediti dall'aeroporto di Teterboro, nel New Jersey, fino in California, dove venivano investiti nell'acquisto di cocaina dal cartello messicano di Sinaloa.

La cocaina veniva girata di nuovo in Canada per essere poi venduta dal clan mafioso dei Rizzuto a suggello dell'articolato percorso criminale. E il cerchio si chiudeva così laddove era cominciato. Ma per per Cournoyer ora é finita: dopo una sentenza esemplare del giudice di Brooklyn, dovrà passare dagli agi di una vita da nababbo alla triste realtà di una cella.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS