Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento del Tesoro Usa ha oggi annunciato di aver imposto nuove sanzioni al movimento sciita libanese Hezbollah, "per il suo sostegno al governo della Siria".

In particolare la nuova misura mira ad impedire qualsiasi attività o passaggio di fondi del movimento Hezbollah nella giurisdizione degli Usa, che già da anni considerano il movimento sciita libanese anti-israeliano come un'organizzazione terrorista.

"Dall'inizio della coraggiosa campagna del popolo siriano nei primi mesi del 2011 per tutelare i propri diritti universali - si legge in una nota del Dipartimento del Tesoro - Hezbollah ha fornito addestramento, consulenza e ampio supporto logistico agli suoi sforzi sempre più spietati del governo (di Damasco) per combattere contro l'opposizione".

Inoltre, "Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah, ha supervisionato gli sforzi per aiutare repressione violenta del regime siriano contro la popolazione civile siriana".

Da tempo gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni alla banca centrale e altri istituti bancari, aziende e alti funzionari della Siria, e questa mattina il Dipartimento di Stato ha annunciato sanzioni anche contro l'azienda petrolifera di stato Sytrol per i suoi contatti commerciali con l'Iran che, ha affermato un portavoce, hanno permesso a Teheran di "continuare a sviluppare il suo programma nucleare" e al governo siriano di ottenere "risorse per opprimere il suo popolo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS