Navigation

Usa: Nyse guarda a eBay, presentata offerta da 30 mld, Wsj

Per eBay vi sarebbe un'offerta da 30 miliardi di dollari. KEYSTONE/AP/MARK LENNIHAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2020 - 21:34
(Keystone-ATS)

Il New York Stock Exchange (Nyse, la borsa di New York) punta al sito di vendita e aste on line eBay.

Interncontinental Exchange (Ice), a cui fa capo il Nyse, è tornato a farsi avanti con eBay e presentato un'offerta di acquisto che potrebbe valutare il colosso delle vendite su internet 30 miliardi di dollari (circa 29,1 miliardi di franchi). L'informazione mette le ali a eBay che a Wall Street arriva a guadagnare quasi il 10%.

Secondo indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal (Wsj), Ice sarebbe interessato alle attività core di eBay, intravedendo la possibilità di usare la sua esperienza per i collegamenti fra acquirenti e venditori sulla piattaforma che vende di tutto, dai prodotti elettronici a quelli da collezione. Ice non sarebbe invece interessato alla divisione eBay Classified Group, di cui il big delle vendite on line sta valutando la vendita.

EBay ha infatti annunciato lo scorso anno una revisione strategica del proprio portafoglio, che include eBay Classified Group. Una revisione per evitare una battaglia interna con gli azionisti Elliott Managment e Starboard Value che premono per una divisione della società. EBay è da tempo sotto pressione per le difficoltà a competere con giganti quali Amazon e Etsy e l'offerta del Nyse apre nuovi possibili scenari per la società che, partita all'avanguardia nell'on line, è poi rimasta indietro.

La mossa dell'Ice non convince la borsa, dove Intercontinental Exchange perde il 4,15%. Non sarebbe la prima volta - mette in evidenza il Wsj - che Ice avvia contatti con eBay: lo ha fatto in passato ed è tornata a farlo ora. Le due società non sarebbero però al momento in trattative formali e non è chiaro se eBay accetterà o meno un accordo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.