Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Negli ultimi quattro anni, l'America ha combattuto per uscire dalla peggior recessione da decenni "e grazie alla grinta e capacità di ripresa del popolo americano, abbiamo cominciato a gettare le fondamenta per una crescita economica più forte, più durevole. Ma come ogni famiglia di lavoratori vi dirà, ancora non siamo dove dovremmo essere". Lo ha detto il presidente americano Barack Obama nel tradizionale discorso radiofonico del sabato, oggi dedicato alla Festa del Lavoro, che negli Usa si celebra ogni anno il primo lunedì di settembre.

"Per oltre un decennio - ha notato il presidente - i lavoratori americani hanno visto i loro salari e redditi ristagnare, anche se i profitti delle aziende aumentavano e la paga di pochi fortunati saliva alle stelle. E da ancora più tempo, la disuguaglianza è costantemente aumentata". Per Obama "in troppe comunità in tutto il Paese, l'ombra della povertà continua ad aleggiare sui nostri concittadini".

"Rovesciare questa tendenza - ha concluso il presidente - deve essere la più alta priorità di Washington, ed è certamente la mia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS