Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Ci sono stati otto mesi consecutivi di creazione di posti di lavoro nel settore privato americano, "ma nonostante i progressi realizzati non siamo ancora usciti dalla crisi". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, secondo cui grazie alle politiche avviate "ci stiamo muovendo nella giusta direzione".
In una conferenza stampa nella East Room della Casa Bianca, Obama ha riconosciuto che "la voragine provocata dalla recessione era enorme e i progressi sono stati dolorosamente lenti".
Il presidente ha indicato che è sua intenzione firmare la nuova legge sugli sgravi fiscali destinati alla classe media (sopprimendo quello per i più ricchi) entro la fine del mese.
"Sono pronto a lavorare per una legge e a firmare una legge questo mese per garantire alla classe media un alleggerimento fiscale", ha detto l'inquilino della Casa Bianca.
Obama si è detto convinto che "il 95% degli economisti giudica" che le misure decise dalla sua Amministrazione "ci hanno aiutato ad evitare una recessione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS