Navigation

Usa: Ohio, massacra la famiglia e si suicida

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 aprile 2011 - 19:49
(Keystone-ATS)

Un uomo che lavorava in una centrale nucleare in Ohio ha massacrato la famiglia, uccidendo la moglie e i tre figli, per poi togliersi la vita.

Alan Atwater, 31 anni, ha telefonato la scorsa notte al pronto intervento della polizia di Oak Harbor per dire che "un terribile incidente" era avvenuto nella sua casa: "mia moglie e i miei figli sono morti". L'uomo ha dato il suo indirizzo all'operatore della polizia affermando che stava per uccidersi.

Quando la polizia è giunta nella casa di campagna dove viveva la famiglia Atwater ha trovato tutti morti. L'uomo aveva ucciso a colpi d'arma da fuoco la moglie Dawn ed i tre figli (che avevano 1, 2 e 4 anni) per poi togliersi la vita. Secondo un familiare i due coniugi litigavano spesso negli ultimi tempi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo