Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Panico a oltre 500 metri d'altezza a Chicago: il rivestimento trasparente di una lastra di cristallo al 103/mo piano della Willis Tower, ovvero uno 'skydeck' su cui è possibile camminare per avere una vista mozzafiato sulla città avendo quasi la sensazione di trovarsi nel vuoto, si è improvvisamente crepato, anzi, vi si è formata come una ragnatela di crepe, proprio sotto i piedi di una famiglia di turisti della California.

'The Ledge', come si chiama lo skydeck, è considerata una delle principali attrazioni turistiche di Chicago. "All'improvviso abbiamo sentito il rumore di qualcosa che si spacca - ha detto uno dei componenti della famigliola californiana - così ci siamo fatti indietro e abbiamo avvisato la sicurezza". Secondo il racconto della famiglia, quando il personale ha visto la crepa è rimasto quasi sotto shock.

Un portavoce della Willis Tower, anche nota come ex Saers Tower, invece, minimizzando l'episodio, ha specificato che le crepe si sono aperte solo nel rivestimento protettivo della struttura di vetro e non nel vetro stesso, la cui struttura non è stata in alcun modo influenzata.

La Willis Tower, con i suoi 108 piani, al momento dell'apertura nel 1973 era considerato l'edificio più alto del mondo, primato che ha detenuto fino al 1998 quando gli è stato tolto dalle Petronas Twin Towers di Kuala Lumpur in Malesia.

SDA-ATS