Navigation

Usa: pena morte, calo esecuzioni per quinto anno consecutivo

Condanne a morte ed esecuzioni continuano a calare negli Stati Uniti (foto simbolica) KEYSTONE/AP California Department of Corrections and Rehabilitation sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 dicembre 2019 - 17:38
(Keystone-ATS)

Condanne a morte ed esecuzioni continuano a calare negli Stati Uniti. Per il quinto anno consecutivo ce ne sono state rispettivamente meno di cinquanta e meno di trenta.

Secondo il Death Penalty Information Center, nel 2019 sono stati giustiziati 22 detenuti, il secondo minimo storico dal 1973. Nel 2018 sono stati invece 25.

La maglia nera spetta al Texas con nove giustiziati, seguito da Alabama, Florida, Georgia, Tennessee, Missouri e Sud Dakota.

In Usa vi sono ora 32 stati dove non è in vigore la pena di morte mentre a livello federale l'ultima esecuzione risale al 2003.

Tuttavia il ministro della Giustizia William Barr solo pochi mesi fa ha annunciato l'intenzione di riprenderle. Anche il presidente Donald Trump è un sostenitore della pena di morte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.