Navigation

Usa: polizia Louisiana, ragazza nera s'è data fuoco da sola

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2012 - 07:31
(Keystone-ATS)

Si sarebbe inventata l'attacco a sfondo razzista, dandosi fuoco da sola. Colpo di scena nella tragica vicenda della ragazza nera ustionata gravemente a Winnsboro, che a questo punto si tinge di giallo.

La polizia locale, dopo ore di intense indagini, ha reso noto di essersi convinta che la donna avrebbe prima imbrattato la sua auto con un insulto razzista e la firma del KKK. Quindi si sarebbe cosparsa il corpo di liquido infiammabile, dandosi alle fiamme.

Dopo essersi data fuoco, sempre da sola, la ragazza avrebbe tentato di spegnere le fiamme e chiamato con il cellulare gli agenti, inventandosi di sana pianta la storia dell'aggressione ai suoi danni da parte dei tre uomini incappucciati. Proseguono comunque le indagini, anche per appurare le possibili ragioni di un simile gesto.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?