Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un afroamericano di 28 anni in sedia a rotelle, Jeremy McDole, è stato ucciso a colpi di pistola da alcuni agenti di polizia a Wilmington, nel Delaware. La madre della vittima sostiene che il disabile era disarmato, la polizia il contrario.

L'uccisione è stata filmata da un passante. I poliziotti sono intervenuti dopo una segnalazione riguardante una persona che aveva sparato. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno intimato al giovane di alzare le mani. Nel video lo si vede toccarsi i jeans e subito dopo una scarica di pallottole che lo colpiscono a morte.

Polizia, "era armato"

La madre accusa: "Non aveva armi". Ma la polizia si difende sostenendo che gli agenti hanno sparato solo dopo che hanno visto il giovane toccare un'arma, una pistola calibro 38. "Quando i poliziotti hanno visto McDole toccare la pistola, hanno aperto il fuoco", ha spiegato il capo della Polizia di Wilmington, Bobby Cummings, anch'egli afroamericano.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS