Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I programmi di armamento del Pentagono sono vulnerabili ai ciberattacchi e il Pentagono è stato lento nel proteggere sistemi che si affidano sempre di più ai network di computer e ai loro software.

È quanto emerge da un rapporto federale dopo un controllo tra il settembre 2017 e l'ottobre 2018.

Il documento non nomina i potenziali pirati informatici ma indica che "attori di minacce avanzate" sono consapevoli delle vulnerabilità e "hanno unità ben finanziate che mirano a posizionarsi per minare potenzialmente le capacità degli Usa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS