La regista di Citizenfour, il documentario sulla talpa dell'NSA Edward Snowden, ha denunciato il governo americano. Laura Poitras sostiene infatti di essere stata perseguitata nei controlli negli aeroporti durante i suoi viaggi da e verso gli Stati Uniti.

Tra il 2006 e il 2012, spiega nella causa depositata in tribunale contro il Dipartimento di Giustizia, il Dipartimento della Sicurezza Nazionale e l'Ufficio del Direttore della National Intelligence, è stata fermata, interrogata e sottoposta a controlli extra per ben 50 volte. "Questo semplicemente non dovrebbe essere tollerato in una democrazia", spiega ai media statunitensi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.