Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - E' stato restituito al legittimo proprietario, vale a dire alla New York City Library, un libro che il primo presidente americano, George Washington, prese in prestito nel 1789 e non restituì.
Il volume, un trattato di politica intitolato 'The Law of Nations', era stato preso in prestito da Washington il 5 maggio del 1789, come risulta da un registro ingiallito della biblioteca. Ma il registro indica appunto che quel volume non era mai stato restituito.
Un mese fa la New York City Library aveva reso noto di aver scoperto il registro in uno dei suoi archivi. Da quel registro risultava, appunto, che nei pochi mesi in cui New York era stata capitale d'America il presidente George Washington era stato 'moroso' nei confronti della biblioteca pubblica, l'unica allora esistente in città. Il presidente avrebbe dovuto restituire il libro entro il 2 novembre del 1789. Se non lo avesse fatto, avrebbe dovuto pagare una penale di 2 pence al giorno. Non lo fece.
A un mese di distanza dalla scoperta, ecco che il libro è stato restituito: era nella casa di Washington a Mont Vernon, alla periferia della capitale americana, considerata un monumento nazionale. I curatori della casa-museo hanno mandato l'originale a New York. La Biblioteca ha regalato a sua volta un volume storico da esporre a Mont Vernon.

SDA-ATS