Navigation

USA: ripresa continua, Pil crescerà del 2,25% nel 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2012 - 17:19
(Keystone-ATS)

"Continua la ripresa dell'economia americana, ma con un andamento irregolare e modesto, che fa tuttavia prevedere per il 2012 una crescita simile a quella registrata nella seconda metà del 2011, ovvero del 2,25%. Lo ha affermato oggi il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke in un'audizione alla Commissione Finanze del Congresso degli Stati Uniti.

Nonostante queste cifre, per Bernanke il mercato del lavoro negli Usa è lungi dall'essere tornato a una situazione di normalità. La situazione resta "inaccettabile", ha dichiarato Bernanke, secondo cui "un costante miglioramento del mercato del lavoro richiede una crescita più forte sul fronte della domanda e della produzione".

Quanto ai consumi, motore della congiuntura, secondo il capo della Fed il recente aumento del prezzo del petrolio per le tensioni internazionali può provocare un aumento dell'inflazione e una diminuzione delle spese delle famiglie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?