Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario al commercio americano, Wilbur Ross

KEYSTONE/AP/PABLO MARTINEZ MONSIVAIS

(sda-ats)

"Siamo in una guerra commerciale": lo afferma il segretario al commercio americano, Wilbur Ross, ammonendo come "gli Stati Uniti non si inchineranno più al resto del mondo sul fronte del commercio".

Le parole di Ross - intervistato dalla Cnbc - arrivano nel giorno in cui il presidente Donald Trump si accinge a varare due decreti per combattere il deficit commerciale Usa nei confronti dei propri partner.

Ross ha parlato di una guerra commerciale che in realtà dura da decenni: "Ma adesso - afferma - la differenza è che le nostre truppe alzeranno i bastioni. Perché gli Usa non si ritrovano in deficit commerciale per caso".

"Il nostro deficit commerciale - ricorda il ministro - ammonta complessivamente a circa 500 miliardi di dollari l'anno". Ross quindi sottolinea come "la Cina, senza il suo enorme surplus commerciale, non sarebbe mai potuta crescere ai tassi con cui è cresciuta la sua economia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS