Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Una zanzara "a prova di malaria" è stata creata da scienziati americani. Ricercatori dell'Università dell'Arizona hanno realizzato un interruttore genetico che attiva una reazione anti-malaria permanente, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Public Library of Science Pathogens.
Se queste zanzare venissero introdotte in natura sarebbe possibile prevenire che milioni di persone venissero contagiate dal Plasmodium, il parassita che provoca la malaria. "Siamo rimasti sorpresi di quanto funziona bene", ha detto Michael Riehle, uno degli autori dello studio.
Circa 250 milioni di persone all'anno si ammalano di malaria dopo essere state punte da zanzare femmine che succhiano sangue e nel contempo iniettano parassiti Plasmodium. I parassiti si sviluppano nell'addome dell'insetto ma alcuni migrano nelle ghiandole salivari e di qui passano a infettare nuove vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS