Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I siti porno prendono contromisure dopo il voto anti-privacy del Congresso Usa che consentirà alle compagnie internet di vendere alcuni dati personali degli utenti, tra cui la cronologia dei siti web visitati, senza il loro consenso.

PornHub e YouPorn, due colossi del settore, hanno annunciato il passaggio al 'protocollo https', che rende la connessione criptata e quindi più sicura.

Il protocollo https, studiato innanzitutto per proteggere da minacce informatiche, non impedisce all'azienda fornitrice di internet di sapere che un determinato utente sta visitando un sito pornografico, ma non la mette a conoscenza dei dettagli della navigazione, come ad esempio la tipologia di video che sta guardando.

PornHub ha annunciato di aver già adottato il protocollo https, mentre YouPorn lo introdurrà il 4 aprile prossimo.

"Con il passaggio all'https siamo in grado di proteggere l'identità dei nostri 70 milioni di utenti giornalieri, e anche di salvaguardarli contro l'esposizione a software malevoli", ha spiegato il vicepresidente di PornHub, Corey Price.

I due siti, entrambi di proprietà della compagnia MindGeek, sono tra i cento più visitati al mondo secondo Google. Nella top-100 sono presenti 11 siti a luci rosse. Di questi solo cinque, compresi PornHub e YouPorn, adottano l'https.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS