Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sondaggi da incubo per i democratici a meno di un anno dall'appuntamento cruciale del voto di medio termine: i repubblicani oggi sono in vantaggio di cinque punti percentuali, con il 49% contro il risicato 44% del partito di Obama.

I dati della ORC per la CNN, registrano nelle ultime settimane un ribaltamento della situazione: a ottobre i democratici erano avanti di otto punti, con il 50% e il Grand Old Party indietro con il 42%. Un segno evidente che l'effetto dello shutdown, patito duramente dalla destra, è stato ampiamente assorbito e anzi dimenticato alla luce della catastrofe del sito della Obamacare, il cui caos ha fatto piombare ai minimi storici la popolarità non solo di Obama, ma anche del suo partito.

Al voto di novembre manca quasi un anno, tantissimo per la politica americana. Tuttavia, se i numeri dovessero rimanere questi, allora Obama, nei suoi ultimi due anni alla Casa Bianca rischia di perdere la maggioranza non solo alla Camera, ma anche al Senato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS