Navigation

Usa: sorella di Blake, sono arrabbiata; due le vittime in proteste

La sparatoria al cittadino afroamericano ha innescato proteste e scontri nella città del Wisconsin che hanno portato all'uccisione di due persone KEYSTONE/EPA/TANNEN MAURY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2020 - 13:31
(Keystone-ATS)

"Non sono triste e non sono dispiaciuta. Sono arrabbiata". Lo ha detto la sorella di Jacob Blake, parlando con i media, dopo che il fratello è rimasto ferito a colpi di pistola sparati dalla polizia che lo hanno paralizzato a Kenosha, nel Wisconsin.

La giovane si è detta stanca e arrabbiata da anni di sparatorie che hanno coinvolto gli afroamericani.

"Ho smesso di piangere anni fa. Sono diventata insensibile. Per anni ho visto i poliziotti uccidere persone che mi somigliano", ha aggiunto.

La sparatoria ha innescato proteste e scontri nella città che hanno portato all'uccisione di due persone.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.