Navigation

Usa: spari chiesa, armi hanno evitato strage dice Trump

Jack Wilson, 71 anni, l'uomo che ha sparato all'aggressore. KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 dicembre 2019 - 08:06
(Keystone-ATS)

"Vite umane sono state salvate grazie alle leggi del Texas che permettono di avere armi con sé": così si è espresso Donald Trump, commentando la sparatoria in una chiesa del Texas, dove un fedele ha ucciso l'aggressore che aveva già colpito a morte altre due persone.

"Le nostre preghiere sono con le famiglie delle vittime e la congregazione dell'attacco alla chiesa di ieri. Tutto è finito in 6 secondi grazie ai coraggiosi parrocchiani che hanno agito per proteggere 242 compagni di culto", ha twittato ieri sera Trump.

Due uomini di 64 anni e 67 anni sono stati uccisi domenica scorsa quando Keith Thomas Kinnunen ha aperto il fuoco nella chiesa West Freeway di White Settlement, al 1900 di Las Vegas Trail. Kinnunen è ucciso quasi immediatamente da un terzo membro della chiesa, Jack Wilson.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.