Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La tempesta di neve che ha colpito il Texas e il New Mexico durante l'ultima settimana di dicembre ha causato la morte di oltre 35 mila mucche. Lo affermano i media statunitensi.

La regione, dove si produce il 10% del latte degli Stati Uniti, non è estranea alle bufere invernali, ma il vento fortissimo e la quantità di neve scesa hanno superato anche le previsioni peggiori.

Oltre agli animali già trovati morti, inoltre, tanti altri hanno sviluppato i sintomi del congelamento e potrebbero non sopravvivere. Nella zona occidentale del Texas, per esempio, è scomparso circa il 10% delle mandrie adulte.

"È qualcosa che non abbiamo mai visto", ha spiegato Nancy Beckerink, che sei anni fa ha trasferito il suo caseificio dallo Stato di New York a Muleshoe, in Texas, proprio per sfuggire ai rigidi inverni del nord-est. La donna ha già perso 300 delle sue 2.200 vacche da latte, ma potrebbero morirne altre 70 per congelamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS