Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Dipartimento della giustizia americano ha concesso ieri un mese supplementare alle oltre 100 banche svizzere di "categoria 2": gli istituti avranno tempo fino al 31 luglio per fornire le informazioni richieste nell'ambito del programma statunitense di regolarizzazione del passato fiscale.

La categoria 2 riunisce le banche che hanno motivi fondati di ritenere di aver infranto il diritto statunitense. Gli istituti in questione devono fornire alle autorità di Washington un'abbondante documentazione e possono aspettarsi una multa, il cui ammontare sarà calcolato sulla base degli averi non dichiarati riconducibili a clienti americani gestiti negli ultimi anni. In tutto 106 banche si sono annunciate in questa categoria alle autorità americane.

Il Dipartimento di giustizia spiega sul suo sito internet la decisione, riconoscendo la difficoltà per certe banche di verificare se un conto sia stato o no dichiarato al fisco americano, l'Internal Revenue Service.

SDA-ATS