Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Dopo aver dato fuoco alla sua casa e lasciato sul web un delirante messaggio-suicida, il pilota di un piccolo aereo si è schiantato contro un palazzo per uffici lungo una trafficata autostrada di Austin, in Texas, in un gesto che le autorità hanno definito "probabilmente intenzionale".
Joseph Stack, un ex ingegnere informatico, ha usato l'aereo, un monomotore Piper Cherokee, come un'arma piena di carburante incendiario contro il palazzo dove ha sede tra l'altro un ufficio dell'Irs, l'agenzia federale delle imposte dirette con cui l'uomo aveva aperto un lungo contenzioso. Il presidente Barack Obama è stato informato un'ora dopo l'incidente dal consigliere per la sicurezza nazionale John Brennan. "Non sembra che sia terrorismo", ha detto il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs.
Stack è morto, due sono i feriti accertati: uno di loro in buone condizioni, l'altro gravemente ustionato. Il palazzo Echelon ha bruciato per ore mentre il Norad (North American Aerospace Defence Command) faceva alzare in volo due caccia F-16 per "motivi precauzionali", ha detto il portavoce Jamie Graybeal. "Non c'é ragione di allarme. E' stato un episodio isolato", ha rassicurato davanti alle telecamere un portavoce della polizia di Austin. In un delirante messaggio affisso oggi sul web Stack se l'era presa con tutti: con l'Irs "Grande Fratello", la "ricca e volgare" Chiesa Cattolica, gli executive di Gm e gli altri "furfanti" di Wall Street prima di affermare di "averne avuto abbastanza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS