Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mike Starr, ex bassista del gruppo americano di rock "grunge" Alice in Chains, è stato trovato morto ieri sera in un residence di Salt Lake City, nello stato dello Utah, nove anni dopo la morte per overdose del cantante della band statunitense, Layne Staley. Starr, che recentemente aveva confessato i suoi problemi di droga in tv, avrebbe compiuto 45 anni il prossimo 4 aprile.

La polizia di Salt Lake City che sta conducendo le indagini ha ordinato l'autopsia e un'esame tossicologico sul cadavere per accertare i dettagli del decesso.

Lo scorso 18 febbraio Starr era stato fermato dalla polizia dello Utah, arrestato e portato in carcere per possesso di sostanze stupefacenti, una dozzina di pillole di un potente ansiolitico, e di un antidolorifico per cui non possedeva nessuna ricetta medica. Era stato rilasciato dopo il versamento di una cauzione di circa 20.000 dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS