Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ultranazionalista bianco Jason Kessler, organizzatore di "Unite the Right", all'arrivo a Washington per il primo anniversario degli scontri di Charlottesville.

KEYSTONE/FR171401 AP/SAIT SERKAN GURBUZ

(sda-ats)

L'ultradestra e l'anima progressista americane oggi a Washington, nelle stesse ore e a pochi metri, in due cortei contrapposti davanti alla Casa Bianca, a un anno dai violenti scontri di Charlottesville, che provocarono anche un morto.

La città di Washington li ha autorizzati a sfilare, entrambi, nel nome del primo emendamento, quello sulla libertà di espressione. Ma non senza timori, e in un clima blindato che già dalle prime ore della giornata ha fatto registrare strade chiuse, polizia schierata e attesa.

L'ultradestra è giunta nel pomeriggio sotto lo slogan "Unite the Right 2" in metro dalla Virginia. Il corteo di Jason Kessler (organizzatore di "Unite the Right") e i suoi è stato scortato dalla polizia verso il presidio. Le autorità locali avevano dato il permesso a circa 400 partecipanti.

Già nel prime ore della giornata la "resistenza" si era schierata ad attenderli: "No al nazisimo", "basta al razzismo", recitavano i centinaia di cartelli branditi dai tanti scesi in piazza indossando magliette con espliciti messaggi alla tolleranza. Il raduno è poi andato in crescendo, radunando in piazza migliaia di persone.

L'organizzazione è ferrea e coordinata. Autorità locali e forze dell'ordine hanno fatto sapere nei giorni scorsi che il loro obiettivo è mantenere i cortei separati, evitando gli errori dello scorso anno a Charlottesville.

Nella città della Virginia intanto centinaia di persone hanno partecipato ad una manifestazione contro il razzismo e l'odio nell'anniversario degli scontri che portarono anche alla morte di una 32enne, schiacciata da una macchina lanciata deliberatamente contro la folla di dimostranti.

Il presidente Donald Trump resta intanto nel New Jersey, dove sta trascorrendo questi giorni presso il Golf Club di sua proprietà a Bedminster, ma ha voluto anticipare l'anniversario di Charlottesville con un messaggio ieri, inviato via Twitter, in cui ha condannato tutte le forme di razzismo e lanciato un appello all'unità. Una condanna che invece lo scorso anno, dopo Charlottesville, tardò ad arrivare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS