Navigation

USA: università licenzia super-coach, scoppia rivolta studenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2011 - 20:12
(Keystone-ATS)

L'università licenzia il super-coach e tra gli studenti scoppia la rivolta. Il leggendario allenatore di football, Joe Paterno, 84 anni, è stato costretto a dimettersi dalla Penn State University per non aver denunciato il comportamento criminale di un suo assistente coinvolto in una storia di abusi sessuali, e ieri notte migliaia di studenti hanno scatenato il caos.

I ragazzi, al grido di "avete macchiato una leggenda", hanno preso d'assalto alcune vie del centro cittadino per mostrare la loro solidarietà al tecnico, ma la manifestazione è presto degenerata in violenza.

Gli studenti della Penn State University hanno capovolto il furgone di una rete televisiva, abbattuto lampioni e segnali stradali. E quando la polizia in tenuta anti-sommossa ha risposto con gas lacrimogeni e spray al pepe per tentare di riportare l'ordine, la folla in rivolta ha iniziato a lanciare pietre e lattine contro gli agenti.

Joe Paterno, tecnico dei 'Nittany Lions' dal 1950, è stato licenziato a causa di uno scandalo sessuale che ha coinvolto il suo assistente Jerry Sandusky, arrestato il 5 novembre scorso per pedofilia.

L'accusa rivolta a Paterno, amatissimo dai suoi studenti, è di non aver denunciato l'ex assistente per un caso di stupro: l'allenatore è colpevole di aver taciuto alla polizia un fatto di enorme gravità.

Paterno, che con 409 vittorie è il coach più vincente nella storia della Penn State, dopo l'apertura dell'indagine aveva annunciato che si sarebbe ritirato a fine stagione, ma dopo l'arresto di Sandusky l'università ha deciso per il suo licenziamento immediato. È stato costretto a dimettersi anche il presidente dell'istituto Graham B. Spanier. "L'università è molto più importante delle sue squadre", ha detto il vicepresidente dell'ateneo John Surma commentando la decisione di silurare il veterano allenatore dopo quasi mezzo secolo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?