Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si torna alla normalità in North Carolina dopo il passaggio di Arthur. Il primo vero uragano della stagione ha toccato terra, da categoria due, la notte scorsa e con venti che hanno superato i 160 km/h: ha lasciato oltre 20mila persone al buio e rovinato la festa a migliaia di vacanzieri che avevano scelto le spiagge della Carolina per passare il ponte del 4 luglio, giorno dell'Indipendenza.

Ma ora, l'allarme è cessato e si contano i danni che tuttavia questa volta sono stati contenuti. Nel frattempo Arthur è tornato categoria uno e si dirige verso Nord, portando pioggia forte da Washington fino al Massachusetts, passando per New York. Già da ieri il traffico aereo è andato in tilt con oltre mille voli cancellati su tutta la costa est e centinaia di ritardi.

Gli aeroporti di New York sono stati costretti a cancellarne quasi 400. Il tutto in un week-end in cui circa 41 milioni di americani si sono messi in viaggio per il 4 luglio. A causa della pioggia, diverse città hanno dovuto anticipare o posticipare i tradizionali fuochi d'artificio per festeggiare il giorno dell'Indipendenza. Per ora a New York dovrebbero svolgersi come programmato questa sera sull'East River.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS