Navigation

Usa: violentata in ambulanza verso l'ospedale

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2012 - 10:07
(Keystone-ATS)

Un viaggio in ambulanza verso l'ospedale per colpa di una caduta si è trasformato in un incubo per una donna di Hamden, in Connecticut. La ventiduenne, la cui identità non è stata resa nota, è stata aggredita sessualmente la notte di Natale sul mezzo che la stava trasportando al Yale-New Haven Ospital.

Secondo quanto hanno riferito fonti stampa, ad abusare di lei sarebbe stato un membro del personale paramedico di nome Mark Powell, 49 anni, che si è consegnato ieri alla polizia per rispondere delle accuse di violenza sessuale e sequestro. Powell avrebbe violentato la donna, che si trovava in stato di shock a causa di un trauma cranico, mentre era legata sulla barella nella parte posteriore dell'ambulanza.

"La nostra società ha la massima fiducia nei suoi dipendenti che contribuiscono alla sicurezza pubblica, e purtroppo questo caso riflette una violazione tremenda di questa fede", ha commentato il capo della polizia di Hamden, Thomas Wydra.

Powell, che è stato immediatamente collocato in congedo amministrativo non retribuito in attesa del processo, aveva lavorato anche come pompiere volontario nella zona.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?