Navigation

Usa 2012: "scappatelle" Gingrich, ex moglie accusa

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2012 - 20:37
(Keystone-ATS)

"Posso mettere fine alla carriera politica del mio ex marito con una sola intervista". La consorte numero due di Newt Gingrich, candidato nelle primarie repubblicane, intende giocare pesante.

Secondo quanto rivelato dal sito del Drudge Reports ha rilasciato un'intervista "esplosiva" alla rete televisiva Abc, che dovrebbe andare in onda questa sera sulla trasmissione "Nightline".

"Newt voleva un matrimonio aperto", ha detto la donna. Durante le due ore di intervista con il giornalista Brian Ross, Marianne ha parlato a lungo della sua storia con Newt, da cui ha divorziato nel 1999. Ha raccontato con dovizia di particolari le vicende della sua vita sentimentale, comprese numerose scappatelle che è sicura scuoteranno gli animi dei conservatori. Il rapporto tra il candidato del "Grand Old Party" e Marianne sarebbe iniziato mentre lui era ancora sposato con la prima moglie. E quando ha divorziato dalla consorte numero due l'ex speaker della Camera aveva già iniziato la storia con Callista Bisek, sua ex assistente al Congresso, diventata la sua terza moglie.

"Newt - afferma la donna - crede che ciò che dice in pubblico e come si comporta privatamente non siano due aspetti collegati. Non ha le doti morali per diventare presidente". E alla vigilia delle primarie in South Carolina, le anticipazioni dell'ex signora Gingrich riportate dai media americani fanno tremare lo staff dell'ex speaker della Camera. Il candidato repubblicano tuttavia continua a mostrarsi tranquillo, dichiarando di non essere per nulla preoccupato e bollando i racconti dell'ex moglie come "una vecchia storia non particolarmente interessante". Intanto però le due figlie di Gingrich, Kathy e Jakie, starebbero facendo pressioni sulla Abc affinché l'emittente televisiva non mandi in onda l'intervista.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?