Navigation

Usa 2012: Jeb Bush aspira a vicepresidenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2012 - 18:25
(Keystone-ATS)

Jeb Bush non esclude per sé la vicepresidenza degli Stati Uniti. L'ex governatore della Florida nonché fratello minore dell'ex presidente George W. Bush lo ha confessato in un'intervista a 'Newsmax', un sito conservatore, dicendo che considererebbe l'idea di correre al fianco di Mitt Romney in un ticket presidenziale.

Tuttavia, ha aggiunto che dubita che il candidato repubblicano alla Casa Bianca avanzi la proposta. "La considerei - ha detto -, ma dubito di ricevere una telefonata e non so se sia la cosa giusta da fare per me". Al momento, ha aggiunto, "non posso far altro che aiutare Romney ad essere eletto". Jeb Bush ha anche affermato che il senatore Marco Rubio sarebbe il miglior candidato per la vicepresidenza. "Certo non posso parlare per il governatore Romney, né per il senatore Rubio, ma potendo spererei che Marco accettasse. Sono un grande ammiratore di Mitt Romney e uno smisurato fan di Marco Rubio e credo che sarebbe una combinazione straordinaria".

Nelle ultime interviste Rubio ha invece detto perentoriamente che non accetterà l'eventuale offerta. Per Jeb Bush, tra gli altri 'papabili' ci sono il senatore dell'Ohio Rob Portman, il governatore del New Jersey Chris Christie, il governatore della Virginia Bob McDonnell o i governatori della Louisiana, New Mexico, Indiana, rispettivamente Bobby Jindal, Susana Martinez e Mitch Daniels.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?