Navigation

Usa 2012: Romney stravince in Nevada, verso nomination

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 febbraio 2012 - 09:14
(Keystone-ATS)

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca Mitt Romney si avvicina alla nomination da parte del suo partito. Dopo aver vinto nel New Hampshire e in Florida, Romney ha stravinto in Nevada. Il milionario ha ottenuto il 44% delle preferenze, staccando l'ex speaker della Camera New Gingrich (25%). Terzo Ron Paul (18%), seguito da Rick Santorum.

L'ex governatore del Massachusetts ha incassato in Nevada la terza vittoria in cinque stati, dopo quella in New Hampshire e quella in Florida. Una vittoria schiacciante nello Stato che già lo aveva premiato nel 2008, quando si confrontava con John McCain.

"Mi avete ridato il vostro voto di fiducia, questa volta lo porterò alla Casa Bianca", ha affermato Romney davanti ai suoi fan in festa.

L'ex governatore del Massachusetts ha parlato per dieci minuti rivolgendosi a un unico interlocutore: il presidente americano Barack Obama. Nessun accenno ai suoi rivali repubblicani.

"Obama ha iniziato la sua presidenza chiedendo scusa per l'America, ora deve chiedere scusa agli americani. Il Nevada e l'America sono stanchi del tipo di aiuto offerto" da Obama. "Abbiamo bisogno di un presidente che sappia aiutare e risanare l'economia perché la capisce e io posso farlo", ha assicurato Romney.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?