Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quando ha dato il via alla sua campagna elettorale per le primarie di Usa 2016, Jeb Bush aveva a disposizione più denaro di qualsiasi altro candidato, ma ha deciso di ritirarsi dalla corsa. Secondo il New York Times, Bush ha speso circa 130 milioni per nulla.

Tra le voci di spesa dell'ex governatore della Florida compaiono 84 milioni di dollari in spot pubblicitari, ma anche più di 94 milioni in cene ed eventi.

Invece di spendere i primi mesi della campagna concentrandosi su appuntamenti elettorali come Iowa e New Hampshire, che danno il via alla corsa verso la nomination, Bush si è dedicato a raccogliere fondi a New York, Chicago, in Florida e in Massachusetts. Inoltre, ha speso 8,3 milioni di dollari nell'organizzazione del suo staff, 88 mila dollari per costruire il suo 'brand', 3,3 milioni di dollari in biglietti aerei e 10 milioni di dollari in consulenze.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS