Le accuse che Hillary Clinton rivolge a Mosca per l'attacco hacker ai server del partito democratico Usa sono "scandalose" e "offensive": lo dice l'ambasciatore Andrei Krutitskikh, rappresentante speciale di Putin per la cooperazione internazionale nella sicurezza.

"Penso che sia semplicemente scandaloso - ha detto il diplomatico - e un segno di debolezza arrivare a questo tipo di argomentazioni. La mia posizione - ha aggiunto - è basata sul fatto che gli americani non hanno presentato e non presentano nessuna lamentela ufficiale".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.